Inaugurazione centro GEMS

Oggi 29 Ottobre 2014 c'è stata l'inaugurazione del centro GEMS

 

L'Università di Salerno ha varato un progetto integrato che mira ad affrontare le molteplici problematiche della Sindrome Autistica, attraverso iniziative convergenti di tipo formativo, assistenziale e scientifico, con lo scopo di innescare circuiti virtuosi culturali, assistenziali e sociali in un ambito regionale e nazionale.

 

Il centro GEMS è un'iniziativa d'integrazione specifica dell'Università e del Sistema Sanitario Nazionale nel campo dell'Autismo, unica nell'Italia centro-meridionale, e originale nel panorama nazionale. Il centro GEMS nasce da un'iniziativa congiunta dell'Ateneo e dell'Asl Salerno.

E' stato stipulato uno specifico protocollo di convenzione, attraverso il quale un  gruppo di docenti  del Dipartimento di Medicina e Chirurgia e un gruppo di operatori dell'Asl Salerno lavoreranno in sinergia,  per cercare  di fornire risposte adeguate al bisogno crescente di salute, conoscenza, assistenza e sostegno formativo nel campo dell'Autismo.

Attività del GEMS

  • la diagnostica dei casi demandati;
  • il concorso all'indirizzo terapeutico;
  • il trattamento dei pazienti;
  • la ricerca e il monitoraggio, sia in senso medico (es.: correlati clinico-genetici, aspetti di neuroimaging etc., valutazione dell'efficacia degli interventi terapeutici) che psico-pedagogico (es.: individuazione di bisogni educativi speciali, predisposizione di risposte educative e formative), che epidemiologico (per la comprensione dell'entità del fenomeno), anche in senso longitudinale (per comprendere l'evoluzione storica del fenomeno rispetto alle caratteristiche/condizioni del territorio);
  • la formazione rivolta agli operatori:

a.       con  l'attivazione di master di primo e secondo livello per   Terapisti, Analisti del Comportamento ed Assistenti Analisti del Comportamento, esperti nell'esecuzione e nella programmazione diagnostico-terapeutica secondo i criteri del metodo ABA (Analisi Applicata del Comportamento); con l'attivazione di master diretti alla formazione/aggiornamento  di  insegnanti curriculari e/o di sostegno in servizio presso diversi ordini e gradi di istituzioni scolastiche;

 

 

b.       con un formazione specifica diretta alle famiglie, in relazione ai bisogni educativi speciali dei propri figli, che funga anche da accompagnamento/sostegno clinico;

 

 

c.       con la partecipazione di genitori interessati alla programmazione ABA ed all'acquisizione delle strategie esecutive pratiche della metodica;

 

 

d.       con corsi di formazione/aggiornamento diretti ai pediatri di base, per la diagnosi e l'invio precoce