Autismo Fuori dal Silenzio al Senato

Grazie all'invito dell'Onorevole Laura Bignami   l'Associazione Autismo Fuori dal Silenzio approda in Senato alla conferenza stampa  conferenza stampa dal titolo “Sinergie di sostegno scolastico  , quest'incontro è stato di notevole importanza perchè per la prima volta si è mostrato di fronte alle istituzioni la realtà delle famiglie con autismo che non si autocommiserano ma che combattono per i diritti dei propri figli, si è parlato molto di scuola e di formazione adeguata per gli insegnanti, si è parlato di come i nostri ragazzi abbiano bisogno di figure specifiche indirizzate tramite l'Analisi del Comportamento Applicata (ABA/VB) e di come questo intervento scientifico seppur menzionato dalle LG 21 e dall'ISS menzionando come un numero quantitativo pari a 40 ore settimanali possano giovare e migliorare lo status di apprendimento e con comportamenti socialmente significativi un bambino con autismo preso in carico in maniera precoce ma anche ragazzi un pò più cresciuti per migliorare le proprie abilità e autonomie personali nonchè predisporli a determinate attività che possano migliorare il proprio modo di vivere. Si è anche parlato del coinvolgimento delle famiglie che vivono la patologia e che esse debbano essere parte attiva nel coinvolgimento riabilitativo del proprio figlio e di come queste aspettative attualmente sono del tutto eluse dai centri riabilitativi per non adeguatamente formati nel formare le famiglie. All'incontro in Senato si è avuta la possibilità di avere la presenza anche del Presidente del Senato Pietro Grasso, che nonostante i numerosi impegni è riuscito a trovare tempo per ascoltare le nostre richieste insieme a tanti altri senatori facente parte di ogni partito. Ciò che la nostra associazione ha rimarcato fortemente è quella di tutelare le persone con disabilità con le leggi già esistenti come la 104/92, la 328/00 la legge 162 ecc, affinchè i bambini e ragazzi con disabilità non siano un mondo a se ma che siano integrati il più possibile all'interno della società e visti come risorsa per la stessa creando opportunamente degli spazi che garantiscano tale possibilità e che queste disponibilità siano a favore di TUTTI senza che il genitore debba ricorrere di continuo a sentenze TAR per far valere i propri diritti sempre di più calpestati dagli iter burocratrici e dalle continue inapplicanze delle leggi vigenti.

 

La nostra Associazione che attualmente ha già avuto una piccola vittoria a livello regionale ossia di avere 18 ore settimanali di ABA e averlo fatto presente alle istituzioni del Senato non si fermerà qui le nostre lotte e battaglie per far valere i diritti di tutti i bambini continueranno ancora di più fin quando l'ABA sia usufruibile per tutti e con personale e Analisti del Comportamento formati di cui anche all'interno delle leggi vigenti italiane debba esistere questa figure prendendo spunto, magari, dal Board le Linee Guida sull'etica dello stesso affinchè le famiglie vengano tutelate da ciarlatani che possono carpire la buona fede dei genitori senza avere una adeguata preparazione e quindi di conseguenza non improntare al meglio ciò che l'ABA scientificamente richiede. Ringraziamo il Sindaco di Pagani e l'Assessore alle politche sociali per averci accompagnato in questo viaggio e aver toccato con mano le difficoltà delle famiglie con autismo rimanendo con noi gran parte della giornata. 

 

Associazione ONLUS Autismo Fuori dal Silenzio